Biografia


CLAUDIO CRESPI

Nato a Milano nel 1960 si laurea al Politecnico di Milano frequentando anche i corsi di storia dell’architettura presso la Facoltà di Architettura di Venezia di Francesco Dal Co e Manfredo Tafuri.
Nell’81 con un gruppo del dipartimento di progettazione architettonica di Milano svolge un corso alla Columbia University di New York per la progettazione di un’area di fianco al Williamsburg Bridge.
In quegli anni partecipa a diversi concorsi internazionali tra cui quello per la sistemazione di Lutzowplatz a Berlino.​
Nell’82 entra nello Studio di Mario Botta dove partecipa a numerosi concorsi e cura la pubblicazione del secondo libro “Mario Botta 1978 – 1982 Laboratoire d’Architecture” edito da Electa.
Nell’87 partecipa al progetto per la triennale di Milano “Le città immaginate” per la sistemazione della zona Bovisa con Giorgio Grassi.
Nell’89 collabora con lo studio di E. Griffini e D. Montagni a Milano per la progettazione di numerosi edifici tra cui gli stabilimenti Loro Piana e cura in particolare tutta la progettazione e realizzazione della Biblioteca e Pinacoteca Ambrosiana.
Dal  94 lo Studio Crespi e Spampinato si occupa di progettazione e realizzazione architettonica sia residenziale che industriale e terziario.
Lo Studio svolge anche un’intensa attività nel campo dell’arredamento sia di abitazioni private, di uffici e negozi.